Osiride/Apis (Serapide) bifronte nasce dal fiore di loto
Collezioni Online Museo Gregoriano EgizioSala IIIIl Serapeo e il Canopo di Villa Adriana

Osiride/Apis (Serapide) bifronte nasce dal fiore di loto

Da Tivoli, Villa Adriana, Canopo (scavi 1736)
Età adrianea 131-138 d.C.
Marmo grigio
Alt. 50 cm.
inv. 22807.

Busto di Osiride che nasce dal fiore di loto, erroneamente restaurato nel '700 con la parte inferiore femminile. Nel Serapeo del Canopo Adriano attua un coraggioso tentativo di riforma religiosa, divinizzando il suo favorito Antinoo, morto affogato proprio nel canale detto Canopo che collegava Alessandria al ramo principale del Nilo, attraverso l'assimilazione con Osiride, il dio che muore e che rinasce, a sua volta già associato dai Tolomei a Serapide, divinità della salvezza alessandrina.