Tomba Regolini Galassi
Collezioni OnlineMuseo Gregoriano EtruscoSala II

Tomba Regolini Galassi

Museo Gregoriano Etrusco
circa metà del VII sec. a.C.

La tomba, tuttora visitabile a Cerveteri, fu scoperta ancora intatta nel 1836. È in parte intagliata nel tufo e in parte costruita a blocchi squadrati, con una copertura a falsa volta ottenuta con blocchi progressivamente aggettanti; un enorme tumulo di terra ricopriva poi l'intera struttura, conferendole anche dall'esterno un aspetto monumentale. Consta di un corridoio d'accesso in pendenza, di una cella allungata centrale, separata mediante un parziale setto di blocchi di tufo dalla cella di fondo. Ai lati si aprono due celle laterali simmetriche di pianta ovale, completamente scavate nel tufo. Nella tomba erano state sepolte sicuramente due persone: una donna di rango principesco, inumata nella cella di fondo, e un uomo incinerato, deposto nella cella di destra. Più problematica la presenza di un terzo occupante, che si pensava deposto nell'anticamera sul letto in bronzo. Lo scavo, oltre a questi oggetti, restituì un ricchissimo corredo, tra cui una biga, vasi in argento, argento dorato e in bronzo, una serie di pregevolissimi preziosi in oro appartenuti alla defunta.