Altorilievi frontonali
Collezioni OnlineMuseo Gregoriano EtruscoSala V e VI

Altorilievi frontonali

Tivoli
fine IV - III sec. a.C.
terracotta policroma
alt. max conservata cm 148
inv. 14103-14104-14106-14117-20820-20821

Le figure frammentarie ad altorilievo furono casualmente rinvenute nel 1835 durante i lavori per la sistemazione della zona antistante il Ponte Gregoriano sull'Aniene. La relazione ottocentesca sul ritrovamento parla, con caratteristica imprecisione, di "... sei gruppi frammentati di statue di terracotta ...", tutti "... mancanti di testa, mani e piedi ...". Il soggetto della rappresentazione è desumibile da una particolarità dell'albero posto accanto alla quarta figura da sinistra, dal quale pende una delle zampette posteriori di una pelle di montone, vuota e inerte. Questo dettaglio richiama l'iconografia del vello d'oro e conferma, senza alcun dubbio, che il tema centrale di questo monumento è la spedizione degli Argonauti. Le figure decoravano il frontone di un tempio come è dimostrabile dalle loro dimensioni e dal forte aggetto (circa 20° di inclinazione) che assicurava un'adeguata visione dal basso. La ricostruzione che è stata proposta al pubblico, vuole essere solo allusiva alla originaria collocazione dell'altorilievo.