Crocifissione di S. Pietro
Collezioni OnlinePinacotecaSala XII

Crocifissione di S. Pietro

Guido Reni
(Bologna 1575-1642)
Crocifissione di S. Pietro, 1604-1605
olio su tavola
cm. 305 x 171
Inv. 40387

La Crocifissione di S. Pietro, commissionata dal Cardinal Pietro Aldobrandini per S. Paolo alle Tre Fontane, segnò la prima affermazione romana di Guido Reni, che la eseguì nel 1604-1605. Trasferita al Palazzo Pontificio del Quirinale (1787 circa), fu portata a Parigi nel 1797, e, dopo la sua restituzione, entrò a far parte della Pinacoteca di Pio VII dal 1819.
L'artista bolognese si avvicinò, appena giunto a Roma, alle rivoluzionarie novità della pittura del Caravaggio, che fin dal loro apparire avevano influenzato in maniera determinante la vita artistica della città. Tale influsso è evidente nella Crocifissione di S. Pietro, che si ispira allo stesso tema già affrontato dal Caravaggio nel quadro per la chiesa romana di S. Maria del Popolo, rispetto al quale risulta però attenuata l'alta tensione drammatica.