Collezioni OnlineOpere imperdibili onlineMuseo Etnologico



Visita il Museo Etnologico

Maschera elmo bundu della società femminile sandé

sec. XIX
legno duro lucidato e annerito
Sierra Leone
Popolazione: Mende
inv. 100965

Questo tipo di maschera è utilizzata dalla società femminile sandé in occasione delle ricorrenze più solenni, durante l'esercizio della giustizia, nelle cerimonie funebri e nell'iniziazione che permette di divenire sandé. In quest'ultima occasione, le maschere vengono indossate dalle donne che occupano un certo grado all'interno della società, per accogliere le più giovani al termine della loro reclusione di tre mesi in foresta. Il lungo costume, che completa la maschera, serve a dissimulare l'intero corpo. Questa maschera rappresenta lo spirito della fecondità ed è considerata l'incarnazione delle acque femminili. Le maschere presentano sempre dei tratti femminili, anche quando incarnano lo spirito ancestrale maschile. I diversi elementi che compongono le maschere di questo tipo, gli occhi socchiusi e allungati, i contorni delicati delle labbra, il naso sottile, la serenità della fronte, la complessità dell'acconciatura e la presenza degli anelli del collo e della nuca rinviano non solo a valori estetici, ma anche a concetti filosofici e religiosi.