Giacomo Manzù, Cardinale seduto

Photogallery

Giacomo Manzù, Cardinale seduto
Giacomo Manzù, Cardinale seduto
Sala 5. Scultura italiana tra committenza e ispirazione

La scultura fa parte dei numerosi Cardinali, forse la più famosa tra le serie realizzate da Manzù, a cui lo scultore inizia a dedicarsi dal 1934, quando a Roma assiste per la prima volta ad una funzione solenne nella Basilica di San Pietro. Colpito dalla ieraticità di queste figure, avvia una riflessione formale che lo accompagnerà per tutta la vita, indagando possibili variazioni nella sagoma dei mantelli, nel fluire delle pieghe, pur conservando costante la forte sintesi dei volumi. Questo Cardinale seduto, datato 1962, si colloca in un momento fondamentale per la storia della Chiesa: nel 1962 Giovanni XXIII convoca il Concilio Ecumenico Vaticano II, avvenimento ricordato dalla solenne teoria di Cardinali che Manzù realizza a bassorilievo nella facciata posteriore della Porta della Morte nella Basilica di San Pietro, opera a cui proprio in quell’anno lavora con rinnovato vigore.