Collezioni OnlinePinacotecaSala VIIIRaffaello Sanzio: predella Baglioni

Fede, inv. 40332

Carità, inv. 40331

Speranza, inv. 40330

Visita virtuale di questa sala

Raffaello Sanzio
(Urbino 1483 - Roma 1520)
Speranza - Carità - Fede
(Predella Baglioni), 1507
tempera grassa su tavola
cm. 18 x 44 ciascun pannello
Invv. 40330-40331-40332

Le tre tavolette raffigurano la Fede, la Speranza e la Carità, affiancate da putti alati che ne recano gli attributi (tavolette con i monogrammi greci CPX e IHS, allusivi al Cristo, oggetto di fede, per la prima; attitudini fiduciose per la Speranza; un braciere con fiamme e un bacino colmo di monete per la Carità). Molto probabilmente la Carità occupava la posizione centrale, fiancheggiata dalla Speranza a sinistra e dalla Fede a destra.
Le Virtù teologali costituiscono gli scomparti di predella della pala Baglioni in cui era raffigurata la Deposizione di Cristo, dipinta per la cappella di famiglia nella chiesa di S. Francesco al Prato a Perugia e ora conservata nella Galleria Borghese di Roma. La pala, eseguita nel 1507, fu commissionata a Raffaello da Atalanta Baglioni, in memoria del figlio Grifone, assassinato nel 1500 in una faida familiare sorta per ottenere il controllo di Perugia.