Madonna della Cintola
Collezioni OnlinePinacotecaSala III

Madonna della Cintola

Benozzo Gozzoli
Benozzo di Lese, detto
(Firenze 1420 - Pistoia 1497)
"Madonna della Cintola", 1450-52
tempera su tavola
cm. 133 x 164
Inv. 40262

La Madonna della Cintola fu dipinta intorno al 1450 da Benozzo Gozzoli, allievo preferito del Beato Angelico, presso il quale compì la sua formazione di pittore dopo aver esordito come apprendista orafo. La pala proviene dalla Chiesa di S. Fortunato a Montefalco (Umbria) e fu donata a Pio IX (pontefice dal 1846 al 1878) nel 1848. Nella parte superiore del dipinto, più vicina allo stile dell'Angelico, la Madonna, circondata da angeli, porge, come prova della sua salita in cielo, la cintura a S. Tommaso il quale, non avendo assistito alla morte, alla sepoltura e all'assunzione di Maria, non volle credere a quanto gli altri gli raccontavano su ciò che era successo. Nella predella sono illustrati episodi della vita della Vergine (Nascita, Sposalizio, Annunciazione, Natività di Cristo, Circoncisione di Gesù, Morte della Vergine) in cui si esprimono le grandi qualità di decoratore del Gozzoli.