Sarcofago con scene bibliche

Photogallery

Sarcofago con scene bibliche
Sarcofago con scene bibliche
Sarcofagi “a fregio continuo”

Rinvenuto poco prima del 1650 nell’antico cimitero della via Appia presso la basilica di S. Sebastiano, il bel sarcofago marmoreo è adorno di scene bibliche, i cui protagonisti si affollano a ritmo serrato, senza soluzione di continuità. Sulla fronte, si riconoscono Adamo ed Eva, il miracolo di Cana, la guarigione del cieco, Ezechiele e le ossa che riprendono vita, la predizione della negazione di Pietro e il sacrificio di Isacco, oltre a due episodi apocrifi: l’arresto di Pietro e il battesimo dei carcerieri. Sui lati campeggiano i tre giovani ebrei gettati nella fornace dal re Nabucodonosor, Noè nell’arca e il profeta Daniele nella fossa dei leoni. Posseduto nel XVII sec. dalla marchesa Angelelli, il sarcofago fu smembrato in lastre e integrato dallo scultore Giuseppe Angelini nel 1764 (acquisizione al Museo Cristiano); fu poi ricomposto e restaurato dopo l’ingresso al Museo Pio Cristiano, nel 1854.